News

appartamenti lugano

Lugano si conferma città svizzera più sicura

Lugano si conferma città svizzera più sicura

Il dato comunicato alla presentazione del consuntivo della Polizia comunale

Lugano si conferma città svizzera più sicura. Fra le dieci città svizzere più grandi Lugano è senza ombra di dubbio quella che offre più sicurezza con una media di 30 reati ogni mille abitanti all’anno, contro i 35,6 di San Gallo e i 40,2 a Winterthur, al secondo rispettivamente terzo posto della statistica criminale federale relativa al 2016. Ma c’è di più, per i reati contemplati dal Codice penale elvetico e nell’ambito della lotta agli stupefacenti, la nostra città ottiene un lusinghiero punteggio anche a livello cantonale, superata solo da Mendrisio e classificandosi a pieni voti davanti a Chiasso, Bellinzona e Locarno.

Il 2016 è stato un anno intenso per la polizia comunale di Lugano: una nuova organizzazione, migliori condizioni di lavoro e il potenziamento di alcuni settori hanno permesso di far calare la criminalità.

Vivere al sicuro

Lo hanno ricordato oggi, non senza nascondere la propria soddisfazione, il comandante del Corpo, avvocato Roberto Torrente e il capo dicastero nonché vicesindaco Michele Bertini, illustrando il consuntivo del Corpo. Le statistiche sono importanti ma non determinanti, ha ammonito il municipale, non è il momento di abbassare la guardia e la consapevolezza deve spingere a continuare a migliorare. E in proposito ha sottolineato come il conseguimento del risultato sia stato possibile soprattutto grazie all’importante lavoro portato avanti in questi anni per potenziare alcuni settori e riorganizzare le forze dell’ordine.

L’agenzia immobiliare Ebuyhouse cerca per te la casa che desideri a Lugano, appartamenti in centro città, attici vista lago, prestigiose ville con piscina e immobili a reddito. Un team di professionisti ti aiuterà nelle pratiche di permessi di residenza, assistenza legale e fiscale.

Condividi... Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone